CONSERVATIVA

Lo sviluppo dei moderni sistemi di adesione dopo mordenzatura di smalto e dentina ha permesso il recupero estetico dei denti colpiti da fenomeni distruttivi quali carie, fratture etc… con materiali bianchi (compositi). Perché l’adesione abbia successo occorre realizzare il perfetto isolamento del campo (un singolo dente o una parte dell’arcata) con la diga di gomma, altrimenti saliva, liquidi similari e lo stesso alito compromettono l’efficacia dell’adesione e quindi la durata nel tempo del restauro. Nel caso di lesioni molto estese e di denti devitalizzati può essere indicato il ricorso alla conservativa indiretta: gli intarsi. Per fare un intarsio (inlay,onlay o overlay) si prepara la cavità, si prende un’impronta e si costruisce l’intarsio in laboratorio per poi cementarlo in seduta successiva con miglioramento di forme e precisione.

CHIUDERE GLI  SPAZI E RENDERE ARMONIOSO UN SORRISO